• paolopaso56@tiscali.it

CHI SONO

Mi chiamo Paolo Pasotti, ho 59 anni, sono sposato con Mary: nella nostra casetta a Civine vive anche Daniele, 20 anni di figliolanza che sta imparando a fare l’apicultore: qua trovi pure 5 gatti e una cagnolina, la Lina: l’altro figlio Yarno viaggia per i 37 anni; sta con Anji la sua compagna e ha una figlia di 6 anni Nicole, la mia nipotina.

Mi occupo di corsi di acquaticità mamme-bambini 0-3 anni: nel 2016 saranno 25 anni.
I miei primi contatti con i bimbi sono stati liquidi. Sono bagnino, istruttore di nuoto di secondo livello F.I.N.: l’acqua di una piscina mi ha permesso di avvicinarmi all’universo bambino, anche se, con gli anni mi sono reso conto che il brevetto di istruttore di nuoto non c’entra proprio un bel fico secco: c’è bisogno di ben altro per entrare in relazione con un bimbo! Altro che un manuale di nuoto. I libri certo formano, ma sono quelli di Winnicot, della Malher, della Leach ,di Bettelheim; soni i libri delle fiabe che formano un bambino, e le favole bisogna, poi, saperle raccontare, soprattutto in acqua, dove la relazione è essenziale, nuda, le emozioni sono forti.

Bisogna educare all’acqua nel linguaggio più naturale che è quello del del nostro corpo emozionale, una lingua antica che appartiene alla sfera del cervello più antica e più autentica. Sono uno psicomotricista e questo mi ha permesso di sperimentare nella mia breve carriera di terapista la necessità di un serio lavoro di analisi: la conoscenza di Gabriella, di Francesca e di tutti gli altri del gruppo di Pavia è, anche se conclusa, l’esperienza più folgorante dei miei secondi 50 anni :il mio ringraziamento è per tutti loro.

Ci può essere una via liquida che guidi in modo dolcemente energetico il nostro bimbo all’ autonomia? Io credo proprio di sì. Ci vogliono davvero le mamme sufficientemente buone, come dice Winnicot, per accompagnarli in questo viaggio magico e rituale di ritorno all’ acqua.

GALLERIA FOTOGRAFICA

Le illustrazioni ed i filmati sono di due amici fotografi Elio Urso ed Edda: senza di loro sicuramente questo sito avrebbe un’ altra veste: ho scelto quelle più significative e le ho raggruppate in
capitoli , per dare un po’ di respiro : le ho corredate solo di brevi titoli e di poche parole, perchè credo che possano essere lette così, semplicemente nude.